Cosa Vi Siete Persi?

martedì 10 dicembre 2013

Dolce al Cacao e Nocciole



E che domenica sarebbe senza il dolce??

E' di nuovo protagonista il latte condensato, fatto in casa però ;-)
Una ricetta che ci ha soddisfatto molto :-P
Il gusto del latte condensato si fonde benissimo con le quello delle nocciole e il rum (aroma) gli da una nota forte...
Vi dico solo che anche la più piccola se l'è spazzolato, quindi...

Dolce al Cacao e Nocciole



  • Per la pasta:
150 gr di farina,
75 gr di burro a temperatura ambiente,
40 gr di zucchero,
1 tuorlo,
1/2 bustina di vanillina,
la buccia grattugiata di 1 limone,
1 cucchiaino di lievito per dolci.

  • Per il ripieno:
200 gr di latte condensato,
100 ml di panna,
50 gr di burro,
80 gr di nocciole tostate,
1 cucchiaio di cacao amaro,
1 cucchiaino di caffè solubile,
1 cucchiaino di zucchero di canna (opzionale).

Per prima cosa preparare la pasta.
Setacciare la farina in una ciotola, mettere al centro il burro ammorbidito a temp. ambiente, lo zucchero, il tuorlo, la vanillina, il lievito e la buccia di limone; impastare rapidamente senza lavorare troppo l'impasto, formare una palla, avvolgerlo nella pellicola e lasciar riposare in frigo per 30 min.

Riprendere la pasta e stenderla in una sfoglia di circa 3 mm, foderare una teglia coperta da carta forno, bucherellare la superficie con i rebbi di una forchetta, coprire la superficie con un foglio di carta da forno, riempire di legumi (o riso) e cuocere in forno caldo a 180°C per 20-25 minuti, sfornare, eliminare i legumi e la carta e lasciar raffreddare completamente.

Preparare il ripieno.
Tritare finemente le nocciole tostate; versare in una pentola il latte condensato, aggiungere la panna e il burro a pezzetti e portare dolcemente a ebollizione, mescolando di tanto in tanto, e far cuocere per 10-15 minuti.
Togliere dal fuoco e dividere in parti uguali in due ciotole, aggiungere a una parte le nocciole tritate e all'altra il caffè solubile e il cacao amaro, mescolare bene e lasciar raffreddare.

Sformare il guscio di frolla e sistemarlo sul piatto da portata, distribuire il composto alle nocciole, stendendolo bene in uno strato uniforme e porre in frigo per circa 10 min. per farla solidificare un po'; toglierla quindi dal frigo, distribuire sul composto alle nocciole quello al cacao e caffè, stenderlo in uno strato uniforme e porre di nuovo in frigo per almeno 3 ore prima di servirlo.

19 commenti :

  1. Ti ho scritto un commento come Gennaro.. sono Stefycas!!! Un bacione!!!

    RispondiElimina
  2. Uffa, ne voglio un pezzettino! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Magari averne un pezzo per la merenda di questo pomeriggio!!!!

    RispondiElimina
  4. super godurioso! sembra squisito, bacioni

    RispondiElimina
  5. grazie ragazze, servitevi pure :)
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Wow molto goloso,senza dolce che domenica è? questo è sicuro degno di un dopo pranzo domenicale!
    Z&C

    RispondiElimina
  7. ottimo dolce ci credo che sia stato spazzolato, è una vera golosità, ciao e a presto

    RispondiElimina
  8. Noooooo ma questa però è un po' cattiva!! ci fai vedere sta roba super golosa e non ci inviti neanche per un assaggio. Mamma mia mi è venuto un picco glicemico da paura

    RispondiElimina
  9. Senza dolce sarebbe una domenica del cavolo, con un dolce come questo diventa una domenica da sballo!!! Domenica prossima vengo a trovarti, eh! Ahahahhah

    RispondiElimina
  10. Mi intriga il latte condensato fatto in casa, lo utilizzo per alcune preparazioni dolci ma lo compero. Dorò provarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provalo, è moooolto più buono :-P

      Elimina
  11. che golosità, sei bravissima ,un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  12. Svengo! Ad un quadratino non direi sicuramente di no!! Un abbraccio
    ps. non credevo che fosse così facile fare il latte condensato. Ho provato più volte a cercarlo ma non l'ho mai trovato... immagino si possa conservare in frigo, per quanti giorni mi consigli? Grazie Betty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao :)
      anch'io pensavo fosse più difficile farlo in casa e invece...
      per la conservazione io direi che al massimo una settimana, non di più, vista pure la breve cottura...
      il mio è finito in battibaleno però :-P
      un abbraccio grande e a presto :)

      Elimina
    2. Grazie Betty!! Buona domenica

      Elimina
    3. figurati :)
      aspetto di sapere che te ne pare ;-)
      a presto.

      Elimina

Grazie per il vostro commento.
Se hai un dubbio, un quesito e attendi una risposta... "Iscriviti per email"