Cosa Vi Siete Persi?

mercoledì 5 gennaio 2011

Astice in Bellavista

O "Astice a modo mio"...

Non amo cucinare il pesce ma mi piace mangiarlo, non tutto certo, e sicuramente MORTO!!! :D

Quest'anno per il cenone di capodanno ci siamo organizzati e abbiamo deciso di preparare ognuno qualcosina, a me è toccato l'astice (e meno male, immaginatevi se mi capitava la frittura :S).
Ho gironzolato un po' in internet e alla fine mi son fatta un'idea di ricetta e l'ho messa in pratica.
Davvero niente male (lo so che chi si loda s'imbroda, ma era la prima volta, permettetemelo), buono buono buono.

Ah, precisiamo: l'astice era SURGELATO fresco, provenienza Canada; non vivo, mi avrebbe fatto troppa impressione e soprattutto pena :((

Per insaporire ho usato l'insaporitore Ariosto per pesci alla griglia e arrosto.

Astice in Bellavista
per 6 persone


6 astici surgelati,
1 kg di pomodorini freschi (o pelati, che è meglio),
200 gr di olive nere,
cipolla,
aglio,
olio e.v.o.
2 cucchiaini di insaportore Ariosto per pesci alla griglia e arrosto,
1 bicchiere di vino bianco secco (o del brandy se lo preferite),
peperoncino (facoltativo).

In un pentola capiente mettere a bollire dell'acqua, appena bolle calare gli astici (un paio alla volta) privati della rete di contenimento*, dal bollore contare 7-10 minuti e tirare via facendo attenzione a non rompere le chele.
Sistemarli su un vassoio (o in una teglia di alluminio, è più comodo) e continuare con gli altri pesci.

Nel frattempo in una padella capiente mettere qualche cucchiaio di olio e.v.o. e far rosolare l'aglio tagliato finissimo e la cipolla affettate finemente (la padella dovrebbe essere grande da contenere tutti gli astici oppure potete fare come ho fatto io: ho diviso il sughetto in due padelle).
Pelare i pomodori, privarli dei semi e tagliarli a filetti (meglio usare i pelati, la prossima volta farò così), calarli nella padella con gli odori, aggiungere il peperoncino tagliato finemente (facoltativo) e lasciar cuocere usando, se necessario, qualche mestolo di acqua di cottura dell'astice.
Calare le olive e cuocere coprendo con un coperchio.

Con una forbice affilata, o un trinciapollo, aprire gli astici sotto la pancia e calarli nella padella col sughetto (facendo capitare l'apertura a contatto con il sugo), sfumare col vino bianco e lasciar evapprare, cospargere con i due cucchiai di insaportore Ariosto per pesci alla griglia e arrosto e cuocere per 20-25 minuti coperto.

Sistemare gli astici nel vassoio da portata sul "letto" di sughetto e servire caldi.

Spero che vi sia piaciuta, provatela, a noi è piaciuto davvero tantissimo ;-).

* quest'operazione è da fare con attenzione.
Gli astici surgelati non hanno le chele legate ma sono messi in una rete di contenimento rossa, dato che si attacca all'astice "ibernato" per toglierla con facilità va messo sotto un filino di acqua fredda per pochi secondi dalla parte della coda, facendo scorrere l'acqua su tutto il pesce, e poi va tolta con molta attenzione cercando di evitare che si stacchino le chele.

28 commenti:

  1. Mai fatto l'astice prima ma adesso mi ispira molto...anch'io opterei per quelli surgelati, vivi non sarei certo in grado ^_^

    RispondiElimina
  2. Ah ecco! Meno male era surgelato altrimenti avrei detto “meglio la frittura” per quanto detesti friggere! Però è proprio una gran bella vista :D! Baciotti

    RispondiElimina
  3. Come ti capisco Betty...io ho visto cucinare mio marito sia l'astice che l'aragosta vivi... :-(
    Meglio surgelati...ottimo piatto, brava!

    RispondiElimina
  4. mica facile come debutto,complimenti :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Betty anch'io sono come te ..mi piace mangiarlo ma meno da preparare, questa tua foto♥ invoglia l'assaggio

    RispondiElimina
  6. Anche a me piace mangiare il pesce più che cucinarlo ;)
    Non ho mai cucinato l'astice, pensavo che fosse complicatissimo...questa ricetta fa venire voglia di provare.

    RispondiElimina
  7. un piatto da chef brava!!!!mai cucinati terro' in considerazione la tua ricetta semmai un giorno li avro' nella mia cucina..bacioni e brava come sempre

    RispondiElimina
  8. cara betty la tua ricetta è davvero gustosa. Io amo moltissimo gli astici e spesso li cucino accompagnati alla pasta condita con il sugo degli stessi. Ti dico una vera delizia.

    RispondiElimina
  9. Che bellissimo piatto!!!
    Invece io a Capodanno ho avuto la malaugurata idea di comprarli vivi, ed a casa si sono viste le comiche...:-(

    RispondiElimina
  10. oddiooooooooooo che meraviglia!! Io ho cucinato solo una volta una povera aragosta e mi sono sentita terribilmente in colpa! Un po come nella scena di Julie&Julia!!!!!
    I tuoi astici mettono fame ... Un bacio

    RispondiElimina
  11. la vista è bella, il gusto lo sarà di sicuro e tu avrai fatto una porca figura!! brava Betty
    un bacione :-X

    RispondiElimina
  12. Che prelibatezza.. l'astice è proprio il mio pesciolino preferito.

    RispondiElimina
  13. cavolo! bello ed elegante! bravissima! baci Ely

    RispondiElimina
  14. mio marito ne va pazzo. Devo assolutamente provare questa ricetta.
    Passami a trovare se ti va. A presto
    http://lericettediangela.blogspot.com/

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia!!!! Io però oltre che morto... alcuni tipi li amo anche vivi!!!! eheheheh baci baci :-)

    RispondiElimina
  16. caspiterina che buono!!
    :P
    ne vado matta dell'astice, più dell'aragosta! yum gnam!
    ciao
    a presto!

    RispondiElimina
  17. Betty, what a feast! Must be very delicious. How I wish I can join in. haha.... Hope you're having a fabulous day.
    Cheers, Kristy

    RispondiElimina
  18. Mi sa che quasi nessuna di noi avrebbe il coraggio di cucinare un astice vivo, per fortuna esistono quelli congelati! Gran bel piatto, io mi sto già leccando i baffi e come potrei non farlo?
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  19. Bella ricetta! Hai ragione, l'astice vivo fa pena... A Natale ho fatto il risotto con l'astice, e non ti dico che casino! Non sapevo come fare per ammazzare quelle povere bestiole senza farle soffrire troppo... Alla fine è intervenuto mio marito e se l'è vista lui, sennò addio risotto :-)
    Bacioni e buon 2011!

    RispondiElimina
  20. A noi piace molto il pesce perchè ha un sapore delicato e raffinato...e poi quest'astice preparato cosi...è sicuramente squisito!

    RispondiElimina
  21. Che buono l'astice, uno dei pochi crostacei che mangio...
    E la tua ricetta mi ingolosisce parecchio, brava brava brava (ti lodo un po' anche io, dai)^_^

    RispondiElimina
  22. Anch'io non ho mai cucinato l'astice. Il tuo sembra proprio buono! Brava!

    RispondiElimina
  23. E' da un po' che penso di comprare l'astice surgelato...e la tua ricetta mi intriga molto

    RispondiElimina
  24. Bellissima ideae Auguri!buon anno!romaNA

    RispondiElimina
  25. ciao cara betty! adoro l'astice ma sai che non ho mai avuto il coraggio di cucinarlo!! seguirò i tuoi consigli!! un bacione!

    RispondiElimina
  26. un piatto superbo , Betty che supercuoca!!!!buona befana, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  27. Considerando che io ho letteralmente paura a cucinare il pesce anche morto,perchè zampine teste e quant'altro mi terrorizza, non ti dico cosa succede a casa, non posso che CONGRATULARMI con te.

    RispondiElimina
  28. solitamente l'astice lo gusto con la pasta e soprattutto in estate... mi devo segnare questa bella versione, ciao

    RispondiElimina

Grazie per il vostro commento.
Se hai un dubbio, un quesito e attendi una risposta... "Iscriviti per email"