Cosa Vi Siete Persi?

giovedì 29 luglio 2010

Torta Twetty


Oggi voglio mostrarvi questa torta, che ho fatto un bel po' di tempo fa quando il mio blog non era ancora un blog di cucina e non aveva un'identità precisa (chiamasi "crisi esistenziale" :D).

Mi sono accorta che non c'è nel blog e così ne approfitto di questi giorni di magra (si cucina poco, nonostante il rinfresco) per mostrarvela.

Questa è la torta che preparai per il primo compleanno di mia figlia grande, quasi 5 anni fa.
Pan di Spagna classico intagliato a forma di Twetty (due pan di Spagna rettangolari messi vicini), crema diplomatica arricchita da tante gocce di ciccolato e panna colorata.
Per fare i contorni usai una siringa (quelle per le punture, da 5ml) senza l'ago e la nutella.

L'immagine la prendemmo da internet (non ricordo dove) e mio marito, con la santa pazienza, gli mise in mano l'uno!
Ci sono molte imperfezioni, basta guardare il bordo delineato dalla cioccolata e la panna, però devo dire che per essere stata la prima volta che mi cimentavo in tali imprese titaniche ne fui molto soddisfatta... e mia figlia tanto contenta (era il suo pennuto preferito all'epoca).

Qui in via di ultimazione

e qui con mia figlia (piagnona) per farvi capire più o meno quanto era grande

Come ho detto erano due pan di Spagna, da 8 uova ciascuno, intagliati e poi messi vicini.
Misurava in totale, di altezza, 50 cm più o meno (più che meno) e non avendo un frigo così grande per metterla la divisi a metà: la parte superiore e quella inferiore che poi, prima di portare in tavola, unii e completai con altra panna blu tenuta da parte apposta (i vassoi, se notate bene, hanno delle ondulature, feci in modo da incastrare i due vassoi in quelle ondine a mo' di puzzle).

Che dire? un bel lavoro da cui è partito poi tutto il resto della mia pazzia! :D :D :D

lunedì 26 luglio 2010

Torta con Mousse al Cioccolato Bianco

Buon lunedì!
Pronti per il dolce della domenica?
Una torta allo yogurt farcita con una mousse al cioccolato bianco e abbellita (forse questa è una parola grossa) dal cioccolato plastico.

La base è la classica 7 vasetti.
Per il cioccolato plastico ho segiuto la ricetta che ho trovato su cookaround.
Dato che la temperatura era quel che era e non riuscendo ad ottenere una "consistenza" della pasta ho pensato di usare qualche cucchiaio di maizena e così, dopo un passaggio veloce in frigo, son riuscita a lavorare agevolmente il cioccolato.


Torta con Mousse al Cioccolato Bianco


  • Per la base:
1 vasetto di yogurt ai frutti di bosco,
3 uova,
3 vasetti di farina - 3 cucchiai,
2 vasetti gr di zucchero,
3 cucchiai di cacao amaro,
1 bustina di lievito,
1 vasetto di olio di semi.
  • Per la mousse al cioccolato bianco:
300 gr di cioccolato bianco,
80 gr di zucchero,
4 tuorli d'uovo,
300ml di panna.
  • Per la bagna:
50 gr di zucchero,
100 ml di acqua,
4 cucchai di liquore a piacere (facoltativo).
  • Per decorare:
Cioccolato plastico

Preparare la 7 vasetti.
Lavorare a lungo le uova con lo yogurt e lo zucchero.
Unire poco per volta la farina setacciata insieme al cacao e al lievito alternando con l'olio.
Imburrare e infarinare una teglia rotonda da 22 cm di diametro e informare a 180°C per 30-40 minuti.
Sfornare, sformare su un vassoio e lasciar raffreddare completamente.

Preparare la mousse al cioccolato bianco.
Tritare grossolanamente il cioccolato e farlo fondere in un tegamino a bagnomaria (o al microonde) con acqua non troppo calda.
Mettere in un altro pentolino 100 ml di acqua aggiungere 80 gr di zucchero, portare a ebollizione e far cuocere per 7-8 minuti, finchè lo sciroppo risulterà denso e trasparente (se avete un termometro la temperatura deve raggiungere i 120°C circa).
Lavorare i tuorli con le fruste elettriche fino a renderli gonfi e spumosi, versarvi a filo lo sciroppo caldo, lavorando rapidamente sempre con le fruste in azione e continuare a lavorare finchè il composto risulterà freddo.
Aggiungere il cioccolato fuso e incorporarvi delicatamente, con una spatola, la panna montata e porre la mousse in frigo per almeno 3 ore.

Preparare la bagna versando in un tegamino l'acqua, aggiungere lo zucchero e portare a ebollizione a fuoco moderato, far bollire per 1-2 minuti, mescolando di tanto in tanto finchè lo zucchero sarà completamente sciolto, togliere lo sciroppo dal fuoco, lasciarlo raffreddare e aggiungere, se volete, 4 cucchai di liquore a vostro piacere (ottimo sarebbe un liquore all'arancia).

Dividere la torta a metà in senso orizzontale, disporre il primo disco sul piatto da portata, bagnare con la bagna e fare un primo strato di mousse al cioccolato bianco, sovrapporre il secondo disco leggermente bagnato e stendere su tutta la superficie e intorno il resto della mousse.
Porre in frigo.

Preparare il cioccolato plastico secondo ricetta.
Stenderlo aiutandovi con lo zucchero e ricavarne tante striscette più o meno larghe che "stropiccerete" tra le mani e poggerete sulla torta tutto intorno facendo un primo giro e poi un secondo più interno lasciando un piccolo foro per far intravedere la mousse (come per formare un fiore).

Tenere in frigo fino al momento di servire.

Et voilà... Les jeux sont faits!

venerdì 23 luglio 2010

Non mi resta altro...

che augurarvi
BUON FINE SETTIMANA!!!!!


mercoledì 21 luglio 2010

Petto di Pollo al Limone e Patate agli Aromi

Oggi un secondo che per me è delizioso.
Adoro il limone, così come mi piace molto sulla fettina alla brace o nei dolci, al contrario di mio marito :-P

Così per me ho fatto queste fettine di petto di pollo che ho messo a marinare nel succo di limone e odori.
Per contorno delle semplici patate arricchite da un po' di aromi.
Gli ingredienti sono per 1 persone.

Petto di Pollo al Limone e Patate agli Aromi


100 gr di petto di pollo,
300 gr di patate,
1 limone,
aromi (salvia, prezzemolo, aglio, cipolla, rosmarino, peperoncino).

Spremere il succo del limone e raccoglierlo un una terrina della quale, precedentemente, abbiamo tagliato il prezzemolo, la salvia, l'aglio, il peperoncino e qualche aghetto di rosmarino.
Unire le fettine di petto di pollo e lasciar marinare per circa un'ora.


Preparare la patate.
Lavarle, sbucciarle e tagliarle a tocchetti.
In una padella antiaderente versare un cucchiai di olio e.v.o., unire la cipolla, aglio, un rametto di rosmarino, le patate e lasciar cuocere aggiungendo dell'acqua per aiutare la cottura e mescolando spesso per non farle attaccare al fondo.

In una padellina antiaderente cuocere il petto di pollo da entrambi i lati e quasi a fine cottura unire un po' del succo della marinatura, lasciar evaporare, spegnere e servire accompagnato dalle patate.

lunedì 19 luglio 2010

Coppa Yogurt e Amaretti

A dieta si, ma non troppo! Il dolce la domenica è D'OBBLIGO!
E questo me lo son pappato anch'io! :-P

Per il dolce della domenia ho scelto un qualcosa di veloce, facile e buono!
Per me l'abbinamento yogurt-panna è sublime.
E poi subito si fa, e se capitano ospiti all'improvviso si fa sempre bella figura! ;-)

Con le dosi sotto indicate ho riempito 4 coppe, ma le mie sono belle capienti, volendo si possono usare anche dei bicchieri da champagne, o una coppa martini.
Così pure per lo yogurt, usate il gusto che più vi piace; però l'abbinamento fragola/amaretti è ben riuscito!

Coppa Yogurt e Amaretti


400 ml di panna da montare,
250 gr di yogurt alla fragola,
15-20 amaretti.

Montare la panna e unire lo yogurt amalgamandolo perfettamente senza smontare la panna.
Mettere un amaretto sul fondo di ogni coppetta, mettere la cremina in una tasca da pasticceria e fare un primo strato in ogni coppetta, distribuire gli amretti sbricilati e fare un secondo e ultimo strato di crema allo yogurt.
Terminare con amaretti sbriciolati e tenere in frigo fino al momento di servire.

Più veloce e facile di così!!! ;-)))

venerdì 16 luglio 2010

Relax...


... dovrebbe essere la parola d'ordine per questo fine settimana e anche per quelli che verranno!
Il caldo è davvero insopportabile, lo so che ormai non si legge altro in giro, ma come potrebbe essere altrimenti?
Oggi c'erano davvero 40° all'ombra che insieme all'umidità è una bella botta!

Ergo...
Vi auguro un felice week end di frescura e di relax!!!

Vi lascio una canzone, come al solito... LadyGaga!



A lunedì ;-)

mercoledì 14 luglio 2010

Insalata di Riso con Striscette di Frittatina al Prezzemolo

Se la vogliamo chiamare insalata di riso...

In realtà non è che ci siano molti ingredienti a condimento di questa fantomatica "insalata", solo i piselli e le frittatine.
Una buona soluzione per queste giornate afose da morire!

Io ho usato i piselli già cotti sia per velocizzare che per evitare ulteriori surriscaldamento dell'ambiante.

La ricetta è per due persone, voi aumentate le dosi se volete provare questa ricetta.

Insalata di Riso con Striscette di Frittatina al Prezzemolo


120 gr di riso,
2 uova,
400 gr di piselli,
2 cucchiai di olio,
prezzemolo a volontà.

Per prima cosa preparare le frittatine.
Sbattere le uova intere con un pizzichino di sale e il prezzemolo ben lavato e tritato finemente.
Ungere con olio, usando un tovagliolo, un padellino antiaderente, versare metà delle uova e cuocere le frittatine.
Lasciarle raffreddare.

Cuocere il riso in acqua leggermente salata, scolarlo al dente e condire con i due cucchiai di olio e i piselli sgocciolati.
Arrotolare le frittatine e tagliarle a striscette alte un dito circa.
Unirle al riso e lasciar insaporire fino al momento di servire.

Bella fresca e saporita questa insalatina :-P

lunedì 12 luglio 2010

Torta PT

Oggi niente dolce della domenica, ieri siamo stati a casa nostra tranquilli tranquilli e poi nel pomeriggio siamo andati a farci una bella passeggiata sul lago di Telese Terme.
Si stava benissimo.
Sul lago c'è il divieto di pesca ma ieri ci siamo trovati nel bel mezzo di una gara di carpfishing, con tanti appassionati di pasca dotati della più moderne attrezzature.
Che ci troveranno poi di divertente a star lì ore e ore (in questo caso giorni, la gara è partita il venerdì e si sarbbe conclusa ieri sera) ad aspettare che qualcosa abbocchi, mah!

Così, non avendo fatto nessun dolce per ieri vi mostro la torta che ho fatto giovedì su commisisone.

Pan di Spagna con 6 uova (6 uova intere, 300 gr di zucchero, 300 gr di farina, 1 bustina di lievito), crema pasticcera con amarene e per decorarla ha usato del pan di Spagna colorato di giallo e di blu.


Ho ritagliato le lettere da un altro pan di Spagna fatto con solo 3 uova (3 uova, 150 gr di farina, 150 gr di zucchero) e senza lievito e quello che mi è avanzato l'ho colorato per decorare.
Sul tema ne manca ancora una all'appello, devo iniziare a pensare alla decorazione ;-)

Vi auguro una buona settimana!

BACIIIII.

venerdì 9 luglio 2010

Focaccia Ciauscolo, Zucchine e Bufala


Anticipo di un giorno il consueto appuntamento, ormai rimandato da un po', con la "pizza del sabato sera".

La settimana scorsa sono stata dalla nutrizionista per il controllo e il cambio della dieta e nella nuova c'ha aggiunto anche 100gr di pizza il sabato sera.
Una quantità irrisoria e vergognosa lo so però almeno così non mi sento "orfana" di questa pietanza (!!!) meravigliosa!

Questa focaccia però risale al post-incontro.
Chiara mi regalò un bel ciauscolo che mio marito, manco a dirlo, adora!
Avevo altresì della mozzarella di bufala campana che dovevo consumare e così... et violà!

La pasta che ho usato è la pasta per le focacce che uso sempre, super-collaudata ormai, devo dire che è venuta meravigliosamente bene (chi si loda s'imbroda? ma si daiii :-P).
Pensavo di aver perso un po' la mano con i miei adorati lievitati, e invece... meglio così! :-P

Per le quantità per il ripieno sono andata a occhio, non le ho pesate, diciamo che molto dipende da voi da quanto la volete ricca.

Focaccia Ciauscolo, Zucchine e Bufala


  • Per il ripieno:
ciauscolo,
mozzarella di bufala,
2 zucchine grandi circa,
aglio,
olio e.v.o.
sale.

Per prima cosa lavare e tagliare le zucchine e fettine non troppo sottili e metterle ad appassire al sole, ben allineate su di un tagliere di legno, almeno per mezza giornata.

Preparare la pasta.
Setacciate la farina in una ciotola larga versare al centro lo zucchero, il sale e l'olio e il lievito sciolto in poca acqua tiepida, impastare per bene aggiungendo man mano altra acqua tiepida. Lavorare l'impasto a lungo sul piano di lavoro infarinato per almeno 10 min, allargando, riavvolgendo e sbattendo la pasta sul tavolo, fino al completo assorbimento del liquido (io ho usato l'impastatrice).
Mettere l'impasto nella ciotola infarinata, coprirlo con un canovaccio pulito e umido e lasciar lievitare in luogo tiepido (io lo metto nel forno spento con la luce accesa) fino al suo raddoppiamaneto (circa 1 ora).

Preparare il ripieno.
Mettere qualche cucchiaio di olio in una padella e soffriggere l'aglio.
Aggiungere le zucchine e lasciar cuocere a tegame scoperto.
Salare e lasciar cuocere qualche minuto.
Spegnere e far raffreddarfe conpletamente.
Tagliare la mozzarella di bufala a fette non troppo spesse e metterle in un colino a sgocciolare.

Trascorso il tempo per la lievitazione, riprendere la pasta, dividerla in 4 parti più o meno uguali, stenderli in un rattangolo e rivestire due teglie, distribuire il ripieno sistemando prima il ciauscolo tagliato a fettine, poi le zucchine e infine la mozzarella di bufala tagliata a fette, chiudere con la pasta restante e lasciar lievitare, in luogo tiepido, per almeno 30 minuti.

Nel frattempo riscaldare il forno a 220°C.

Trascorsa la mezz'ora infornare per 15-20 minuti.



Sfornare e servire.


Ah! dimenticavo dirvi che il controllo è andato benissimo, ho perso altri 2kg.
Sono a -7kg, a metà strada!

Ne approfitto e vi auguro un Buon venerdì e un buon fine settimana a tutti!

mercoledì 7 luglio 2010

Cupolette o Bombette con la Marmellata di Zucca di Chabb e Amaretti

Direte voi: ma c'hai preso gusto con queste formine?
Si si, mi piacciono troppo!
E poi queste cupolette o bombette sono il frutto di una sperimentazione del post incontro del mese scorso.

Avevo ancora della pasta frolla da consumare che mi era avanzata dalle mezzelune e così, una volta tornata a casa, e forte della preziosa marmellata regalatami da Chabb, decisi di provarla subito! ;-)

Ho aggiunto alla marmellata degli amaretti sbriciolati fini.
Son piaciuti molto, anche alla mia vicina ;-)

Per la realizzazione ho usato lo stampo a semisfere della Pavoni.

Cupolette o Bombette con la Marmellata di Zucca di Chabb e Amaretti



una dose di pasta frolla,
marmellata di zucca di Chabb,
amaretti sbriciolati.

Stendere la pasta frolla un una sfoglia non troppo sottile.
Tagliare dei dischi grandi abbastanza da ricoprire il fondo e le pareti delle semisfere e altrettanti dischi più piccoli per il coperchio.
Sistemare i dischi più grandi nello stampo, riempire con un cucchiaino abbondante di marmellata e un po' di amaretti sbriciolati.
Chiudere con il disco più piccolo, sigillare bene i bordi e infornare a 180°C per 20-25 minuti o fino a quando risulteranno ben dorati.
Sfronare e lasciar intiepidire prima di sformare i dolcetti.
Spolverizzare con lo zucchero a velo e servire.
Ottime in un buffet di dolci.
Sono deliziose, io ho fatto uno strappo e le ho assaggiate :-P



Vi ricordate Caramellandia di cui vi ho già parlato qui?
Bene!
Ci sono delle novità per tutte voi che Amiche seguite La Casa di Betty e, soprattutto, se avete intenzione di acquistare su Caramellandia sappiate che:
Direttamente dalla mail del Sig. Alessandro:

"Per le amiche del tuo blog (La Casa di Betty) uno sconto extra del 10% inserendo nelle note dell’ordine: LACASADIBETTY "

Che aspettate? Correte a usufruire dello sconto!!! ;-)

Grazie mille Sig. Alessandro, a presto.

lunedì 5 luglio 2010

Le Delizie

Buondì e buon lunedì!

Ieri, domenica, ci siamo deliziati con questi dolcetti meravigliosi: le Delizie al limone!
Un classico direte voi, ma io ho apportato le mie modifiche alla ricetta originale.

Per realizzare le semisfere ho usato la mia ricetta per il pan di Spagna (presto metterò un post con i "trucchi" del mio pan di Spagna) e le semisfere in silicone della Pavoni.

Per la finitura invece non ho usato la classica panna con limoncello ma una salsina che uso per realizzare dei profiteroles al limone deliziosi (giusto per rimanre in tema :-P).

E la bagna? Analcolica avviamente! perchè avrebbero dovuto mangiarle anche le bambine.

Delizie al Limone (senza alcool)



  • Per il Pan di Spagna:
3 uova,
150 ge di zucchero,
150 gr di farina,
mezza bustina di lievito per dolci,
mezza bustina di vanillina.
  • Per la farcia al limone:
250 ml di latte intero (io ho usato il parzialmente scremato),
60 gr di zucchero semolato,
3 tuorli d'uovo,
20 gr di farina,
la buccia grattugiata di 2 limoni,
250 ml di panna.
  • Per la finitura:
200 ml di latte,
300 ml di panna,
5 tuorli d'uovo,
30 gr di farina,
100 gr di zucchero,
la buccia grattugiata di 2 limoni,
qualche fettina di limone e qualche fogliolina di menta per guarnire.
  • Per la bagna analcolica:
500 ml di acqua,
4 cucchiai colmi di zucchero,
la buccia di mezzo limone,
il succo filtrato di un limone.

Preparare il pan di Spagna.
Sbattere a lungo le uova intere con lo zucchero.
Unire la farina setacciata insieme al lievito e alla vanillina.
Riempire le semisfere di silicone della Pavoni per 2/3 e infornare in forno caldo a 180°C per 15 minuti.
Sfornare e lasciar raffreddare prima di sformare.

Nel frattempo preparare la farcia.
In una casseruola mettere il latte e portarlo a ebollizione.
In una terrina lavorare i tuorli con lo zucchero e la buccia di limone grattugiata, unire la farina setacciata e a filo versare il latte attraverso un colino.
Rimettere la pentola sul fuoco moderato e portare dolcemente a ebollizione mescolando continuamente e lasciar cuocere la crema per 7-8 minuti.
Togliere il recipiente dal fuoco e lasciar raffreddare completamente la crema prima di incorporare la panna montata, molto delicatamente.

Preparare la bagna.
Mettere l'acqua con lo zucchero e la buccia del limone in un pentolino sul fuoco, portare a ebollizione e lascia bollire per qualche minuto.
Togliere dal fuoco, unire il succo del limone filtrato e lasciar raffreddare.

Sformare le mezze sfere, tagliare la base e scavarle delicatamente all'interno cercando di non rompere il guscio.
Rimetterle nella forma di silicone, bagnarle con la bagna al limone e rimpirle con la crema.
Rimettere la base, bagnare anche questa e mettere nel frigo per tutta la notte.

Il mattino seguente preparare la finitura.
Portare a ebollizione in un tegame il latte con la panna.
Lavorare in una terrina con un cucchiaio di legno i tuorli con lo zucchero e la buccia dei limoni, aggiungere la farina setacciata e unirvi a filo il latte bollente.
Versare il composto nella pentola e portare a ebollizione.
Far cuocere la crema per qualche minuto (non deve bollire a lungo, non si deve addensare molto), travasarla in una ciotola e lasciarla raffreddare mescolando di tanto in tanto (potete anche mettere della pellicola a contatto con la crema, vi eviterà la formazione della crosticina in superficie).

Sformare molto delicatamente le Delizie sul piatto da portata e con l'aiuto di un cucchiaio distribuire poco per volta la finitura al limone sui dolci.
Metterne poca per volta e ripetere l'operazione più volte per ricoprirle interamente.

Lavare la buccia all'altro limone rimasto, tagliare qualche fettina e ricavarne dei quarti per la decorazione.
Posizionare un quarto di limone sulla Delizia insieme a una fogliolina di menta e rimettere in frigo fino al momento di servire.



N.B.
Per la finitura non usate la frusta per amalgamare i tuorli con lo zucchero ma il cucchiaio di legno poichè non si devono montare come per una crema ma solo amalgamare.
Volendo vi potete aiutare anche con un coltello per distribuire meglio la finitura, ma se la "salsa" è riuscita bene non dovreste avere problemi.

Buon lunedì e buona settimana.
Baci.

venerdì 2 luglio 2010

Penne con Verdure al Forno

Per non rendere la dieta noiosa e monotona mi sono inventata questa ricettina, veloce e gustosa a mio parere.
Certo che con le temperature africane di questi giorni non credo sia il caso di accendere il forno, però la si potrebbe rimandare a "tempi migliori" (infatti questa ricetta è il frutto di quei giorni freschi freschi :-P)

Gli ingredienti sono per 4 persone.

Per me ho usato solo 50 gr di pasta e 200gr di verdure miste.

Penne con Verdure al Forno


500 gr di penne rigate,
1 zucchina,
1 peperone,
1 melanzana viola,
4-5 pomodori freschi belli maturi,
cipolla,
aglio,
qualche fogliolina di basilico fresco,
olio e.v.o.
sale.

Lavare e mondare tutte le verdure (zucchina, melanzana, peperone e pomodorini), tagliarle e tocchetti e condirli con olio, sale e le foglie di basilico tagliuzzate.
Mettere il tutto in una teglia coperta da cartaforno e infornare a 200°C mascolandole spesso fino a che saranno ben cotte (circa 1 ora).

Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente.
Mettere in una terrina e condire con le verdurine.
Servire caldissime.

Voglio segnalarvi l’apertura di un nuovo sito e-commerce sulla pasticceria: Caramellandia.


Un sito giovane, ancora con parti in costruzione, ma già con tante idee e soluzioni carine da prendere sicuramente in considerazione da chi, come me, ama "pasticciare" ;-)!!!

Fatevi un giro, ne vale la pena e poi se avete ricette e suggerimenti non esitate a scrivere a info@caramellandia.com

Buona visione :))))

giovedì 1 luglio 2010

Per un nuovo lavoro




La settimana passata un amico (?!?!) di mia sorella mi ha commissionato una torta che avrebbe dovuto portare sul posto di lavoro per salutare i vecchi colleghi.
Lascia il primo lavoro per adare a ricoprire un ruola un po' più impegnativo.

Ecco cose ne è venuto fuori: una torta simpatica con a sinistra il logo (la serpentina rossa che simboleggia un M e la scritta M DATA SYSTEM) della vecchia azienda e a destra il logo della nuova azienda.

Io non ho fatto altro che seguire le sue indicazioni (aveva le idee bele chiare, meglio così) e così ne è venuta fuori questa tortina.

Pochissime parole per le ricette, molto semplice: Pan di Spagna Nero all'Acqua da 8 uova con farcitura di Nutella e panna.
Le decorazioni sono di marzapane, gelatina e cioccolato fondente e ai lati tutto intorno ho realizzato, sempre col cioccolato, delle griglie.
Per la casetta ho usato i Cioccostik della Montebovi.


A detta loro era: Eccezionale!!!!!
Mi fa davvero tanto piacere :))))