Cosa Vi Siete Persi?

mercoledì 31 dicembre 2008

Delusa e profondamente Amareggiata...

Si, sono proprio i termini giusti per definire il mio stato d'animo in questo fine 2008!
Delusa e Amareggiata con le lettere maiuscole.... Delusa da tutte quelle persone che osano definirsi Amiche e ti dicono "amica mia" ma che di amicizia ne sanno ben poco... Amareggiata perchè, per me, hanno poche, e molto spesso, parole!
Per me un'amica (virtuale o reale che si voglia) è quella che condivide con te le cose belle e brutte della vita.
Sono amareggiata perchè in un memento bello, come il 1° compleanno della mia piccola, non hanno avuto una, e dico una, parola per dire "auguri"...
Quando ce n'è stato bisogno io ci son sempre stata: quando c'è stato bisogno di un abbraccio, un sorriso, un incrocino per un po' di fortuna, ho pianto e mi son rallegrata con loro quando è successo qualcosa di brutto/bello nella loro vita...
L'unica volta che son riuscita a strappare qualche commento in più è stato quando è soccessa la tragedia dell'azienda di mio marito! Poi basta!
Non sarò certo una tipa interessante (per interessante non so loro cosa possano intendere)... però cavolo....
Credo che a tutti faccia piacere un po' d'attenzione, o no?

Per fortuna che ho il blog e che qui ho (almeno credo) delle amiche, che benchè poche che siano, mi sembrano sincere, oneste e meritevoli.
Mi dispiace dover fare un bilancio in questo senso (di amicizie)... ma spero davvero che questo 2009 si porti via tutte le queste persone che davvero meritano poco, rispetto a quanto hanno già avuto, da me!

VI AUGURO UN FELICE E SERENO 2009 E CHE QUESTO NUOVO ANNO POSSA ESSERE PIENO DI COSE BELLE... che questo 2008 si porti via ogni amarezza, tristezza, paura e incertezza

VI ABBRACCIO... AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


lunedì 29 dicembre 2008

IL PRIMO COMPLEANNO DELLA MIA STELLINA

Ieri la mia piccolissima principessa ha spento la sua prima candelina... amore della mamma!
Era tenerissima, non è una tipetta molto espansiva e socievole anzi, è molto riservata, sempre attaccata a me tanto che per godermi un po' la serata doveva sgattaiolare dietro i parenti per non farmi vedere e magari, dico magari, assaggiare qualcosina anch'io!
Dopo 2 giorni di lavoro credo che sia il minimo, o no?
E' stata una serata bellissima e non abbiamo nemmeno fatto molto tardi...
Dato che il buffet era abbastanza lunghino faccio a tappe: un post per una cosa... un post per qualcos'altro...
Oggi vi mostro il "pezzo forte": LA TORTA!
C'ho lavorato una giornata intera, ma non vi dico che soddisfazione, non sarà perfetta, ma è piaciuta molto sia esteticamente che come gusto.
Pan di Spagna con uno strato di crema pasticcera alle nocciole e uno di crema al mascarpone e nutella.

TORTA HALLO KITTY
  • Per il Pan di Spagna rettangolare:
8 uova,
400gr di farina,
400gr di zucchero semolato,
1 bustina di lievito per dolci (io la metto sempre per evitare di buttare via tutto),
1 bustina di vanillina.

Lavorare, con le fruste elettriche, le uova intere con lo zucchero per almeno 15 min.
Abbassare la velocità delle fruste al minimo e comiciare a setacciare sul composto di uova, la farina, il lievito e la vanillina.
Imburrare e infarinare una teglia rettangolare, versarvi il composto e infornare in forno caldo, a 180°C, per 35-40min.
Sformare e lasciar raffreddare completamente.

  • Per la crema pasticciera alle nocciole:
4 tuorli,
4 cucchiai colmi di zucchero,
4 cucchiai di farina,
1/2 l di latte intero,
buccia di un limone non trattato (facoltativo)
100 gr di nocciole tostate e tritate finemente
150gr circa di panna montata.

Mettere a bollire il latte con la buccia di limone. Toglierne un bicchiere e aggiungere le nocciole tritate.
Nel frattempo lavorare i tuorli con lo zucchero fino a che diventano belli spumosi, setacciare sopra la farina e amalgamare; versare a filo il latte caldo e il latte con le nocciole e rimettere il tutto nella cassarula e portare a ebollizione mescolando spesso.
Contare 5 min dall'inizio del bollore, spegnere e lasciar raffreddare.

  • Per la crema al mascarpone e nutella:
500 gr di mascarpone,
2 tuorli,
4 cucchiai di zucchero,
150gr di panna montata,
un paio di cucchiai colmi di nutella.

Lavorare a spuma i tuorli con lo zucchero, aggiungere il mascarpone e amalgamare bene.
Aggiungere la panna montata e solo alla fine la nutella. La cema è pronta.

Per la bagna del pan di Spagna ho usato semplicemente acqua e zucchero perchè c'erano bambini ma voi potete usare qualunque tipo di bagna e liquore.
Tagliare in tre strati il Pan di Spagna, bagnare con la bagna e stendere un primo strato di crema alla nutella.
Ho poggiato l'altro strato, bagnato e steso la crema alle nocciole, ho chiuso con l'ultimo strato bagnato con la bagna, steso un leggero strato di panna mantata (o crema) e poggiato la pasta di zucchero con la nostra Kitty (qui la ricetta per la pasta di zucchero).

giovedì 25 dicembre 2008

E' Natale

martedì 23 dicembre 2008

AUGURI

Auguro a tutti un Buon Natale e un Sereno 2009.
Che questo Natale sia veramente all'insegna della tranquillità, della dolcezza e dell'amore e che quest'anno vecchio si porti via tutte le preoccupazioni, le delusioni, le amarezze, la falsità, le guerre (in generale)...
Che l'anno nuovo sua carico di tante cose felici e di prosperità.
Ve lo auguro di cuore, davvero!

lunedì 22 dicembre 2008

Il mio primo esperimento con la Pasta di Zucchero

Ieri mio marito è uscito e ha comprato la nuova fotocamera digitale :@ così per "festeggiare" mi sono cimentata in questa nuova avventura... il mio primo esperimanto con la PdZ.
Una meravilgia, son rimasta davvero senza parole.
Per me è difficile trovare il glucosio e la ricetta che ho trovato faceva davvero al caso mio: il miele al posto del glucosio!
La ricetta è di FarySkull e la potete trovare qui
E l'idea per decorare la torta l'ho rubata a Panettona ... ma nulla a che vedere con la sua, lei è una grande!!!

Torta Cuore con copertura di Pasta di Zucchero


Per la Pasta di Zucchero:
30ml (o 30 gr è lo stesso) di Acqua,
5g di Gelatina(cioè 2 fogli e mezzo di quella paneangeli),
50g di Miele,
450g di Zucchero a velo.

Ammollare la gelatina in acqua fredda, una volta che si sarà ammorbidita, mettete sul fuoco con i 30 gr di acqua ed aggiungete il miele. Portate il tutto allo stato liquido liquido senza farlo bollire (occorrono pochi secondi). Versare il liquido dentro una impastratrice o quello che avete va bene anche un comune robot da cucina), dove già ci sarà lo zucchero a velo ben setacciato. Lavorate (sempre nel robot) fin quando il composto diventa una palla. Toglierlo dal robot e lavorarlo, sul piano ben cosparso di zucchero, ancora un po' con le mani (se risulta appiccicoso aggiungere altro zucchero a velo o amido di mais).
Si usa subito.

Per il pan di Spagna al cioccolato:
3 uova, 110 gr di farina, 150 gr di zucchero, 40 gr di cacao amaro, mezza bustina di lievito per dolci (io lo metto sempre per evitare di buttare via tutto).

Lavorare, con le fruste eletriche, le uova con lo zucchero per almeno 10-15 min.
Aggiungere, gradatamente, la farina setacciata insieme con il cacao e il lievito usando un cucchiaio di legno o una frusta a mano, dal basso verso l'alto per incorporae aria e cercndo di non smontare il composto.
Versare in una teglia inburrata e infarinata (io ho usato uno stampo in silicone a forma di cuore) e infornare in forno caldo a 180°C per 25-30 min.

Per la farcia:
nutella, panna da montare; acqua e caffè per la bagna.

Componiamo la torta:
Montiamo la panna con qualche cucchiaio di zucchero a velo e mettiamo a sciogliere qualche minuto la nutella a bagnomaria (io l'ho messa 2 minuti nel microonde alla potenza 50).
Tagliamo orizzontalmente il pan di Spagna, bagnamo con la bagna al caffè e facciamo un primo stato di nutella, sopra mettiamo la panna montata e chiudiamo con il pan di Spagna bagnato con la bagna.
Facciamo un leggero strato di panna sulla torta e sui bordi.
Con l'aiuto dello zucchero a velo e di un mattarello (naturalmente) stendiamo la PdZ in uno stato non troppo sottile, ricopriamo la torta e tagliamo con un coltellino affilato, il bordo che avanza.
Con la pasta che è avanzata ho fatto un nastro e un fiocco che ho colorato, poi, di rosso con i colori alimentari.

sabato 20 dicembre 2008

Ieri la recita della mia piccola...

Ieri mattina ultimo giorno d'asilo per la mia scolaretta (come se ci fosse andata molto da settembre e mo!) e per chiudere: la tanto amata (io l'ho sempre odiata!) recita di Natale!!!
Per me era la prima volta, come pure per la mia cucciola, e non vi dico che emozione: appena è cominciata hanno abbassato le luci e sono entrati, i piccolini (e quindi anche lei) avanti e i grandini dietro facendo un trenino, una coroncina in testa argentata... bellissimi!
E già li ci stava scappando la lacrimuccia, ma ho resistito!
Nonostante è stata assente mooolto tempo, perchè è stata malata (ha avuto il raffreddore, la tosse e poi anche la varicella), è stata bravissima, ha imparato velocemente le parti che le mancavano della poesiola e della canzoncina preparata con la maestra di religione.
Sembrava un angiolettino: bionda, chiara di carnagione, la coroncina in testa... bellissima (non perchè è mia figlia, era bellissimi anche gli altri bimbi, ma come si dice? Ogni scarrafone... :D )
Mi faceva una tenerezza... lei impassibile, scrutava la gente e poi mi cercava tra le altre mamme e quando mi vedeva mi sorrideva e continuava la sua recita senza lasciar trasparire alcuna emozione... a me però scappava sempre da piangere :'(
E' arrivato pure Babbo Natale che si è beccato anche un "Come sei grasso" dalla maestra!!!
E alla fine di tutto un bel buffet preparato da noi mamme naturalmente!
Le mi specialità????
Una Chiocciola Brioche alle mele e i biscottini Ciokki innevati entrambe le ricette prese dal blog della mia amica di forum Stefy... ciao Stefyyyyy!!!!!

Di seguito vi riporto le ricette, per le foto vi rimando al suo blog perchè io purtroppo ho la fotocamera digitale rotta e chi sa quando rimedieremo :(((

Chiocciola di brioche

Ingredienti per la brioches: 500g di farina, 250 di latte intero, 60 g di burro, 25g di lievito di birra (Stefy ha usato quello secco), 3 tuorli, 1 cucchiaio di zucchero, sale.
Per il ripieno: crema pasticcera (250 ml di latte, 80g di zucchero, 80 g di farina, buccia di limone grattugiata e 2 tuorli), 2 mele, mandorle in lamelle (ma vann bene anche se tritate).

Io ho usato l'impastatrice: Ho setacciato la farina, messa nella ciotole e ho aggiunto i tuorli, il lievito (sciolto prima in un dito di latte tiepido), il latte; ho fatto lavorare 5 secondi e ho aggiunto il pizzico di sale. Ho fatto lavorare il tutto per una decina di minuti e poi ho aggiunto il burro ammorbidito (l'ho messo nel micro per 30 sec.) e impastato a lungo (anche oltre 15 min, io metto lì a lavorare e faccio altro :D).
Far lievitare l'impasto in un luogo caldo* per almeno 2 ore.

Preparare la crema pasticcera: mettere il altte in un pentolino sul gas e portare a ebollizione; nel frattempo lavorare i due tuorli con lo zucchero fino a renderli belli spumosi, aggiungere la farine e infine il latte a filo e passato attraverso un colino. Rimettere sul fuoco e portare a ebollizione mescolando spesso per evitere che attacchi. Lasciar intiepidire e travasare in una ciotola che ricoprirete con della pellicola per evitare che si formi in superficie la crosticina.

Trascorse le due ore riprendere l'impasto e stenderlo in un rettangolo, stendervi la crema pasticcera in uno strato uniforme, le mele tagliate a fettine sottili e le mandorle.

Arrotolare per il lato lungo, avvolgerla su se stessa a mo di spirale e riporla in una teglia imburrata e infarinata, praticare dei taglietti in superficie e lasciar lievitare ancora per altri 45 min.
Prima di infornare spennellare la torta con del latte o del bianco d'uovo (io ho usato il latte).
Infornare in forno caldo a 180° per 45 minuti.

*Per le paste lievitate in generale io faccio così: copro la ciotola con della pellicola trasparente (la ciotola deve essere bella grande in modo da contenere l'impasto ben lievitato), metto sopre una coperta di pile e infilo in una busta di plastica tipo quella della spesa e metto il tutto nel forno spento ma con la lucina accesa (da calore la luce) e faccio lievitare... il risultato è ottimo!!!

Ciokki Innevati

Ingredienti : 210 gr farina - 250gr cioccolato a pezzetti fondente - 110gr zucchero - 55gr margarina - 2 uova - - mezzo cucchiaino di lievito x dolci - una bustina di zucchero vaniglia 12 gr - un pizzico di sale - zucchero a velo q.b.

Sciogliere la cioccolata nel microonde, aggiungere la margarina e girare con un cucchiaio di legno mescolando finché non si è sciolta.
In un altro recipiente mettere la farina, il pizzico di sale, lo zucchero vanigliato e il lievito e mescolare.
In un altra ciotola montare le uova e lo zucchero fino a quando sono belle spumose.
Versare la cioccolata nelle uova e girare bene per amalgamare e infine aggiungere la cioccolata alla farina e girare mescolando gli ingredienti solo finché si sono amalgamati. Mettere a riposare e rassodare in frigo per 1 ora, poi riprendere l’impasto e formare delle palline grandi quanto una noce, passarle per bene nello zucchero a velo e disposte su una placca rivestita di carta da forno ben distanziate tra di loro perché aumenteranno di volume. Infornato a 170° (forno già caldo) per 10 min.

Che dire di più? Hanno gradito molto, tutto... provare per credere ;)

mercoledì 17 dicembre 2008

E' Natale per tutti i Bambini

Aderiamo (io e la mia famiglia) con molto molto piacere alla bella iniziativa di Andrea Matranga...

A Natale siamo tutti più buoni e soprattutto per i nostri amati bambini!


(Fotowww.haisentito.it)
Cari amici, scusate se vi posso sembrare invadente e in qualche misura arrogante. Premesso che non voglio offendere nessuno, come ogni anno, invito tutti gli amici a ricordarsi che Il Natale è soprattutto la festa dell' Amore, della fratellanza ma principalmente è la festa dei Bambini. Forse non si festeggia la nascita di uno di essi? E' l'unico momento (purtroppo) dove tutte le diversità debbono scomparire e deve prendere il sopravvento lo spirito di solidarietà. Come ho già fatto l'anno scorso Vi invito a destinare una piccola percentuale delle somme che spenderete per i regali di Natale( so che quest'anno le somme sono già piccole)a comprare un sacchetto di generi alimentari di prima necessità. Vi riporto alcuni esempi: una busta di latte 80cent.1 pacco di pasta 85 cent. 1 di zucchero 90 cent. 1 pacco di biscotti 1 euro pomodori pelati 60cent ecco basta entrare anche in un discaunt e spendere anche 5 euro e destinarli al più vicino orfanotrofio oppure a una casa famiglia.Farete felici dei bambini che purtroppo non sono stati baciati dalla fortuna come i Nostri e che hanno perso tutta la loro prerogativa di essere bimbi:l'innocenza, la spensieratezza, la genuinità, molto di loro hanno vissuto e continueranno a vivere (nel ricordo) esperienze che hanno violato il loro status di BAMBINO. Adesso basta, non voglio lagnarvi più di tanto, vi chiedo scusa di questa mia invasione, so che magari vi ho reso tristi per qualche minuto della vostra vita, ma lo faccio per poter, dalla vostra tristezza momentanea ,regalare qualche minuto di felicità negata ai BAMBINI.
Invito tutti gli amici blogger di pubblicare un post riguardo a questa iniziativa, mettiamo da parte almeno una vota il Valzer della catena di S.Antonio dei vari premi e impegniamoci per questa causa.

P.s. chiunque fosse impossibilitato a recarsi nelle sedi opportune oppure non sa dove andare può contattarmi che verrò personalmente al vostro domicilio pensando io al tutto.

lunedì 15 dicembre 2008

Rusticini

Vi ricordate che un paio di post fa vi ho messo la ricetta delle pizzette che feci per un buffet?
Bene, continuo mettendovi la ricetta dei rusticini di pasta sfoglia che feci per la medesima occasione!
Non mi dilungo molto oggi, il tempo qui è pessimo, piove da ieri sera e non sta smettendo un attimo, e io ho poca voglia di proferir parola :'(

Rusticini di Pasta Sfoglia



3 confezioni di pasta sfoglia fresca,
3 confezioni di wurstel,
200 gr di ricotta fresca,
100 gr di salame tipo Napoli,
200 gr di macinato misto,
150 gr di pisetti in scatola,
cipolla, olio e.v.o.

* Per prima cosa fate un soffritto con quanche cucchiaio d'olio e.v.o. e la cipolla, unite la carne macinata e fate cuocere per almeno 13-15 min. unite i poselli sgocciolati e lasciate coucere ancora un po. Salate, pepate e lasciate raffreddare completamente.
Questo è il ripieno per i rusticini carne e piselli.

* In una nuova coitola lavorate la ricotta con un filo d'olio e un pizzico di sale; tagliate il salame a cubettini non troppo grossi e unitelo alla ricotta.
Questo è il ripieno per i rusticini ricotta e salame.

* E il terzo ripieno è con i wurstel.

Stendete la pasta sfoglia e tagliatela a spicchi, su ogni spicchio mettete un po' di ricotta e salame o carne e piselli, spennellate i bordi con dell'acqua e arrotolate dal lato più lungo fino alla punta (come un cornettino) e infornate in forno caldo a 180°-200°C per 15-20 min.
Per i rustici con il wurstel: stendete il terzo disco di sfoglia, posizionate i wurstel uno vicino all'altro e arrotolate avendo cura di spennellare la chiusura con dell'acqua. mettete in forno caldo e cuocete per 15-20 min.

E anche con questa partecipo alla raccolta di Anicestellato

sabato 13 dicembre 2008

Uno spuntino veloce: "panino" dolce di biscotti!

Vi lascio con questa ricetta anche per auguravi un buon fine settimana!
Se a volte vi ho postato ricette veloci veloci beh vi garantisco che questa è proprio express :D...
La preparavano sempre in casa mia (nonna, mamma o zia) quando ero piccolina. La ricordo con tanta tenerezza anche se tante volte l'ho snobbata perchè "sempre la stessa cosaaaa! sempre lo stesso dolceeee!".
Io ne ho fatto una versione mono-porzione mentre quella originale prevede proprio gli strati a mo' di torta.

"Panino" dolce di biscotti

Per la crema pasticcera:
1 tuorlo,
125 ml di latte,
1 cucchiaio di zucchero,
1 cucchiaio di farina,

biscotti tipo Colussi (circa 20),
zucchero a velo q.b..

Portate a ebollizione il latte.
Nel frattempo sbattete il tuolo con lo zucchero fino a renderlo spumoso, unite la farina e a filo il latte caldo sempre mescolando per evitare che il composto si cuocia e si attacchi.
Rimettere sul fuoco e, dall'accenno del primo bollore, fate cuocere la crema per 5 min.
Lasciatela intiepidire, prendete i biscotti Colussi e spalmate su un biscotto un cucchiaio di crema, appogiate un secondo biscotto così da formare un "panino".
Spolverizzate di zucchero a velo e mettete in frigo per almeno 1 ora.
Se volette comporre la torta: in una pirofila o su un vassoio fate un primo strato di biscotti, spalmatevi sopra la crema e fate un altro starto di biscotti e così via fino alla fine degli ingredienti.
Si intende che volendo fare una torta la quantità di crema e biscotti è pochina... quindi aumentate le dosi e via!
Con questa ricetta partecipo alla raccolta organizzata da Pan di Panna



Buon appetito e buon wee-end a tutti.

giovedì 11 dicembre 2008

Un po' del mio Natale e... premi!

Ancora premi per me! Grazie Mary... ricevere dei premi fa sempre molto piacere!
Questa volta però per festeggiare non voglio postarvi una nuova ricetta, no!
Voglio mostrarvi un po' dei miei preparativi per Natale... un po' del mio Natale.
Alcune di voi sanno benissimo che questo non è propriamente un anno felicissimo per noi... troppe pensieri... troppi problemi... troppo tutto! Spero solo che quest'anno finisca alla svelta e nel miglior modo possibile!
Ma il Natale è il Natale e quando hai dei bimbi piccoli è importante che lo vivano bene perchè i pensieri e le preoccupazioni sono tue e non loro; a loro non è dato farsi carico di tante cose anzi direi che forse è il caso che non sappiano i tuoi pensieri...
Ed ecco qui un po' dei lavoretti che ho preparato per il Natale quest'anno:

La tegola dipinta con le tempere e un po' di decoupage: qualche Babbo Natale con renne e stelline



I centrini fatti a filet: l'albero con la scritta 2009 e l'alberello blu



Non sono una maestra anzi... quindi perdonatemi se sono un po' stortini :D!

E veniamo ai miei premi:


Passo questi premi a:

Unika93

Manu e Silvia

Barbara

Roberta

martedì 9 dicembre 2008

Pizzette

Continuo sulla scia del buffet e vi posto una ricettina carina carina preparata proprio la settimana scosa per un buffet (appunto!)...

Le Pizzette


La ricetta è la stessa delle caramelle rustiche...

Per la pasta: 400 gr. di farina bianca, 25 gr. di lievito di birra, 10 gr. di zucchero, 1 cucchiaino colmo di sale, 2 cucchiai di olio di oliva, 225-250 ml di acqua tiepida (37-40?C)
Per farcire: 200 gr. di polpa di pomodoro (o pelati), 200 gr. di scamorza, olio, sale, origano, aglio (facoltativo).

Setacciate la farina in una ciotola larga versare al centro lo zucchero, il sale e l'olio e il lievito sciolto in poca acqua tiepida, impastare per bene aggiungendo man mano altra acqua tiepida. Lavorare l'impasto a lungo sul piano di lavoro infarinato per almeno 10 min, allargando, riavvolgendo e sbattendo la pasta sul tavolo, fino al completo assorbimento del liquido.
Mettere l'impasto nella ciotola infarinata, coprirlo con un canovaccio pulito e umido e lasciar lievitare in luogo tiepido (io lo metto nel forno spento con la luce accesa) fino al suo raddoppiamaneto (circa 1 ora).
Preparate il ripieno mescolando, in una terrina, la polpa di pomodoro, il sale, l'olio, l'origano e il sale e tagliate a fettine piuttosto sottili la scamorza.
Riprendere la pasta, stenderla col mattarello ad uno spessore di circa 1/2 cm e con un coppapasta da 10cm di diametro (ma va bene anche un bicchiere) ricavate tanti dischetti.
Sistemateli sulla placca del forno coperta da carta forno a fate lievitare ancora 30 min.
Mettete al centro un po' di salsa e infornate a 200°C (il forno preriscaldato mi raccomando) per 15 min. circa, prima i togliere dal forno adagiate su una fettina di scamorza, lasciate ancora qualche minuto, giusto il tempo per sciogliere il formaggio, e togliete dal forno.

Le potete preparare anche il giorno prima o la mattina stessa e poi le riscaldate nel micro alla putenza più bassa per 3-4 minuti.
Io ho fatto un figurone.... voi che aspettate?

Anche con questa ricetta partecipo alla raccolta di Anicestellato

venerdì 5 dicembre 2008

Caramelle Rustiche

Oggi vi posto una ricettina rustica...
Mi ci ha fatto ripensare la mia amica Poesia quando ha pubblicato un post sul suo blog sulle ricette per un buffet di compleanno.... E' fatto molto bene anzi, se potete, fatevi un salto per dare un'occhiata!

Veniamo alla ricetta... Una ricettina un po' lunga nel procedimento ma di sicura riuscita e ottima alternativa alla solita pizza magari.
eccola che arrivaaaaaaaaaaaaaaa.....

Caramelle Rustiche


Per la pasta: 400 gr. di farina bianca, 25 gr. di lievito di birra, 10 gr. di zucchero, 1 cucchiaino colmo di sale, 2 cucchiai di olio di oliva, 225-250 ml di acqua tiepida (37-40?C)
Per farcire: 200 gr. di polpa di pomodoro (o pelati), 200 gr. di formaggio tipo provolette o scamorza, olio, sale, origano, aglio (facoltativo).

Setacciate la farina in una ciotola larga versare al centro lo zucchero, il sale e l'olio e il lievito sciolto in poca acqua tiepida, impastare per bene aggiungendo man mano altra acqua tiepida. Lavorare l'impasto a lungo sul piano di lavoro infarinato per almeno 10 min, allargando, riavvolgendo e sbattendo la pasta sul tavolo, fino al completo assorbimento del liquido.
Mettere l'impasto nella ciotola infarinata, coprirlo con un canovaccio pulito e umido e lasciar lievitare in luogo tiepido (io lo metto nel forno spento con la luce accesa) fino al suo raddoppiamaneto (circa 1 ora).
Preparate il ripieno mescolando, in una terrina, la polpa di pomodoro col formaggio tagliato a dadin, il sale, l'olio, l'origano e il sale (ma per il ripieno potete sbizzarrirvi come volete, fate lavorare la fantasia!).
Riprendere la pasta, stenderla col mattarello ad uno spessore di circa 1/2 cm e con una rotella dentellata ricavare un rettangolo che andrete poi a ritagliare un altri rettangoli di circa 15x8cm. Mettete al centro un po di ripieno, spennelate i bordi con dell'acqua e chiudete a mo di fagottino pizzicando ai due lati così da creare una "caramella".
Disponetele sulla placca del forno, che avrete ricoperto con carta forno, ben distanziate e lasciate lievitare dinnuovo per altri 30 min. Nel frattempo accendere il forno a 200-210°C e cuocere le "caramelle" per 30 min circa o comunque fino a che la superficie risulta bella dorata.
Con la stessa ricetta potete fare i calzoni sia fritti che al forno.

Con questa ricetta partecipo molto volentieri alla raccolta buffet organizzata da Anicestellato

Scusa Eleonora... sono una stordita ultimamente! Un bacione.

lunedì 1 dicembre 2008

La Mia Torta Di Mele

Oggi giornata uggiosa qui... in tutti i sensi!
E per tirarmi un tantinello su ho sfornato questa tortina di mele... ho preso un po' di spunti qui e là e alla fine ne è risultata una torta niente male, anzi! Da rifare sicuramente al più presto!

La mia torta di mele



  • Per la frolla:
300gr di farina bianca,
150gr di zucchero,
1 pizzico di sale,
1 uovo,
150gr di burro o margarina morbidi,
1/2 bustina di lievito.
  • Per farcire:
300gr di crema pasticcera (250ml di latte fresco intero, 2 tuorli, 2 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di farina, buccia di 1 limone),
350gr di mele golden,
50gr di uvetta,
50gr di goccie di cioccolato,
una tazzina di rum o grappa,
30gr di burro,
2 cucchiai di zucchero semolato,
qualche cucchiaio di zucchero a velo.

Prepariamo la pasta frolla.
Mescolare in una terrina la farina setacciata, lo zucchero, il sale, l'uovo, il burro a pezzetti e per ultimo il lievito setacciato. Impastare rapidamente il tutto (io ho usato l'impastatrice), fino ad ottenere un impasto liscio, e lasciar riposare in frigo per 30 minuti circa avvolta in un foglio di pellicola trasparente.
Nell'attesa preparate la crema pasticcera.
Mettete a bollire il latte con la buccia di limone ben lavata; in una terrina lavorate a schiuma i tuorli con lo zucchero e aggiungete la farina. Togliete la buccia dal latte e versate a filo sul composto di uova, mescolando velocemente evitando di far cuocere le uova; versate nella casserula e portate a ebollizione facendo cuocere per 5 minuti. Spegnete e lasciate raffreddare mescolando spesso per evitare il formarsi della crosticina in superficie.
Preparate le mele.
Sbucciatele, tagliatele a cubetti e mettetele a cuocere in una padella antiaderente con i 30 gr di burro; quando saranno belle bionde sfumate con il rum e aggiungete i due cucchiai di zucchero semolato, lasciate sul fuoco ancora il tempo necessario per far caramellare le mele.
Riprendere la frolla, stenderne 2/3 ad uno spessore di 1/2 cm e foderare una teglia di 26cm di diametro.
Unire alla crema l'uvetta precedentemente ammollata e strizzata e ricoprire il disco di frolla, unite la goccie di cioccolato e le mele ormai fredde anch'esse.
Chiudere con il disco di frolla rimasta e infornare in forno caldo a 180°C per 35-40 minuti.
Prima di sformare lasciar raffreddare completamente la torta fuori dal forno altrimenti si rischia lo sbriciolamento :D
Impiattare e spolverizzare con zucchero a velo.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Essenza di vaniglia